Lezione 05

LA MACCHINA DEL TEMPO! (seconda parte)

Eccoci di nuovo qui…

Come va’ il rallentare?

Hai provato a gestire in maniera diversa una classica situazione dove di solito stavi male? Hai goduto di un bel momento al 1000 per 100? Sei riuscito ad avere una scelta dove hai sempre pensato di non averla? Sei riuscito ad abbracciare nel futuro il tuo IO migliorato da ciò che fai oggi?

Se hai dei dubbi sulle lezioni precedenti, chiedi pure, mandami una mail. Non lasciarli irrisolti.

I miei più grandi cambiamenti e rivelazioni, li ho fatti quando sono andato a rileggere le lezioni, semplicemente ripassando e scoprendo che rileggevo il tutto con una consapevolezza sempre maggiore.

La prima volta che lessi del rallentare mi sembrava una cavolata, ma poi provandola, ho fatto le mie prime esperienze e ho scoperto tutte le scelte che si possono fare dove prima pensavo non si potesse.

Rileggendo la lezione stessa dopo un paio di settimane, l’ho trovata più bella perché avevo già provato quel concetto e quindi sapevo bene di che parlava la lezione. Questo vale per tutte.

Se leggi un esercizio, un concetto, e dopo averlo provato te lo vai a rileggere, è tutto più limpido, suona tutto meglio, senti che ti calza alla perfezione.

Mi raccomando di gioire per i momenti singoli senza aspettare che succeda chissà che!

Ricorda che, come te, ci siamo passati tutti da li… e come te stiamo ancora tutti andando da qualche parte.

Io per primo non sono perfetto e non sono arrivato da nessuna parte, ma sono in continuo movimento, continuano i miei corsi, continuano le mie letture e continuo a studiare e a fare tutto ciò che mi piace e che mi fa star bene. Ogni tanto inciampo ma mi rialzo, anch’io ho le mie giornate storte e grigie. Ogni tanto mi fermo per recuperare energie… tutto con i miei tempi e senza gareggiare con nessuno. Quando sbaglio, mi perdono subito, guardando quello che ho fatto bene e sempre grato per quello che ho!

Tutti quelli che ora godono dei risultati, hanno attraversato le tappe in cui sei tu ora. Vuoi sentirti come il bimbo che impara a pedalare senza rotelle e ci riesce 1 volta su 10, cade nove volte ma non ci pensa minimamente ne a mollare ne a contare quante volte è caduto. Poi capita che riesce 2 volte e cade 8. E così via, fino a riuscire 9 volte e cadere 1 soltanto. (Non esiste la perfezione…)

Sa che ci vuole un po’ di pazienza e nel mentre si diverte a zizzagare per trovare l’equilibrio!

Puoi cadere e piangere/lamentarti ogni volta o puoi cadere e vedere che buffo sei per terra, scoppiando a ridere, come quando guardi le comiche in tv. Rallenti e decidi di aumentare le tue scelte in tutte le situazioni.

Tu non mollare e resta collegato! E solo questione di tempo, se ti senti un po’ in difficoltà, rileggiti le lezioni che ti sono piaciute di più e vai avanti!

Andiamo avanti riprendendo il discorso della lezione precedente, che ti indicava l’esercizio da fare per provocare la sensazione di grande soddisfazione che hai nel vedere il tuo futuro cosi colorato, melodioso e spensierato.

Rileggi questa frase, p i a n o p i a n o, immaginandoti di provarla, dillo a voce o nella testa:

“AAAAAAAH finalmente che SODDISFAZIONE !!! Sono fiero di come sono diventato per merito mio!!! AAAAAAAH che goduria, MAMMA MIA CHE GODURIA!”

Hai letto troppo veloce…prova più piano…  🙂

Sei riuscito? Bravo, bravo anche solo se hai provato. Non preoccuparti se non viene naturale all’inizio. E’ tutto normale, sono cose che non hai mai fatto. Bada solo al volerle fare e lascia perdere i primi risultati che possono sembrare non eccellenti.

Immagina e visualizza qualsiasi cosa ti faccia provare una buona emozione, solo questo è lo scopo!

Come vuoi essere alla fine di questo corso? Ci hai già pensato? Ricorda di rispondere senza la parola  “NON”!

Ricordati di questa domanda! Dalle una BELLA risposta (SAROCOSI) e mettila nel tuo AVATARO!

Vuoi continuare a provare e vedrai che è difficile tanto quanto tu ti sforzi di farlo subito bene.

Davvero! Te lo ripeto:

Ogni cosa è difficile nella misura in cui tu ti sforzi di farla bene da subito.

Se parti dal presupposto di farla subito alla grande, ti crei un’aspettativa che potrebbe venire delusa e ci rimani male.

Se invece parti col dire: Non l’ho mai fatto quindi non c’è giusto o sbagliato le prime volte, non esiste farlo bene o male, sono un tot di tentativi senza alcun giudizio e poi verranno i primi timidi buoni risultati.

E’ la stessa cosa fatta da 2 punti di vista iniziali differenti. Così vuoi imparare a fare tutte le cose, anche nella vita. Nessuno fa qualcosa subito bene al primo colpo. Evita di voler fare subito bene ai primi tentativi, arrabbiandosi o deludendosi da soli.

Ma voler fare le cose nuove come fanno i bambini, sono cose nuove e quindi entusiasmo a mille e mille tentativi. Nessun giudizio negativo. Mettici solo la voglia di fare.

Rallenta, rilassati e lascia scorrere… se ti viene un dubbio la maggior parte delle volte la risposta è questa: “come vuoi tu, come ti fa stare meglio”

L’essere umano impara per tentativi, il cervello funziona così, prova prova e riprova, finche’ non trova la strada giusta. Se una cosa non ti riesce, magari cambia sistema, non ti fossilizzare sul medesimo modo di affrontarla. Vuoi essere il più flessibile che puoi. Chiedi a chi lo sa già fare. Vedrai che se fai le cose con questi presupposti nulla ti potrà fermare perché più nulla sarà considerato un fallimento, solo tentativi da affinare con l’esperienza, nulla di più.

Il fallimento esiste, solo, se tu lo pianifichi. Se quando fai qualcosa crei un’aspettativa, che riguarda un tempo massimo o un numero di tentativi per riuscirci, succederà che man mano ti avvicinerai a quel limite crescerà dentro di te la sensazione del fallimento.

Se invece ti tratti bene e non ti importa di quanto tempo (o quanti tentativi) ci vuole per riuscire, non solo il fallimento non ha ragione di esistere, ma durante il viaggio verso quello che vuoi, sarà tutto più piacevole e senza stress.

Mi ricordo che quando smisi di fumare (tra le altre cose) ci riuscii perché avevo cambiato sistema. Avevo provato 20 volte con la forza di volontà (più il senso di colpa) e non c’ero mai riuscito… Poi un giorno conobbi un altro metodo…

Se fai le cose, sempre nella stessa maniera è probabile che otterrai sempre gli stessi risultati…

Non è utile essere presuntuosi (arrendevoli) nel pensare che non si riesce per qualche motivo. Vuoi essere, invece, umile (tenace) insistendo e provando finchè non cominci a vedere piccoli successi.

Quindi rileggi con calma le lezioni precedenti. Rileggi con serenità l’ultima che parlava dell’esercizio macchina del tempo. Stai tranquillo/a e riprova. Se già riesci miglioralo ancora di più. Ricorda che lo scopo è provare la sensazione di soddisfazione ed essere fiero di te oggi che sta creando il te felice e sereno di domani. Tutto qui. Prova a dire che è facile, dillo convinto e diventerà facile.

La prossima lezione parleremo di come risolvere le difficoltà che a questo punto del corso possono uscire fuori. A volte si può cadere in una specie di sabotaggio.

Oggi, invece, ti spiego perchè l’esercizio della macchina del tempo (o come la vuoi chiamare tu nel tuo AVATARO) è così POTENTE.

L’immaginazione è il più potente dei mezzi di trasporto verso ciò che desideriamo.

Il cervello funziona così:

Tu gli dai una direzione immaginando e costruendo pensieri che creano emozioni e lui ti ci porta come se fosse un pirata con la sua bussola: letteralmente!

Hanno scoperto quanto sia vero, studiando:

  1. Chi è diventato ciò che è, perché, d’istinto, si era immaginato così prima!
  2. Facendo contro-prove con gruppi di persone a cui proponevano un esercizio simile alla macchina del tempo:

Mi spiego meglio. Chi ha studiato questi sistemi ha cominciato ad intervistare tutte quelle persone che hanno successo personale, finanziario, sportivo, sociale, ecc.

Sono andati dall’imprenditore partito da un normale lavoro come lavapiatti a chiedergli cosa avesse fatto per arrivare ad avere una catena di ristoranti (o anche solo uno).

Sono andati dal campione sportivo e gli hanno chiesto cosa pensava da ragazzino quando si allenava per strada mentre faceva la fame vestito di soli stracci.

Sono andati anche dalle persone “comuni” che sono veramente felici e serene con un lavoro normalissimo, una famiglia, una casetta o qualsiasi altra cosa le faccia stare bene e le faccia avere un’espressione cosi serena che solo a guardarle già stai meglio anche tu…

Vittoria_m2Queste hanno risposto tutte la stessa cosa: hanno (semplicemente) visualizzato, giorno dopo giorno, il risultato finale che oggi è diventato realtà. Sono rimaste tranquille, vivendo giorno per giorno, grate di quello che già avevano nel presente. Lo hanno fatto sempre convinte e godendosi da subito la sensazione di riuscire (prima o poi), senza darsi troppe date o troppa fretta. Non sognato nella fantasia dove si sogna di poter volare… ma visualizzato come se si realizzasse davvero e immaginando cosa avrebbero visto, sentito e provato una volta riusciti. Ogni volta che facevano un errore, correggevano, provando a cambiare strategia, senza darsi addosso o lamentandosi per niente.

La tua parte inconscia, quella potente, funziona a sensazioni. Lei non ragiona, ricordi?

Se tu provi una gioia ed una soddisfazione per un obbiettivo che le fai ben vedere in maniera continua con la tua parte conscia, lì ti porterà senza che ostacolo la fermi. Senza nessuna possibilità di fallimento. Li ti porta senza dubbi. Provato al mille per mille.

Per provarlo hanno preso dei volontari in diversi campi sociali, lavorativi e sportivi, e dividendoli in gruppi hanno scoperto che chi si immaginava (come da esercizio) l’obbiettivo finale, erano poi quelli che più in fretta e senza fallire, lo raggiungevano.

Famoso è un esempio di 3 gruppi di 10 giocatori di Basket che si allenano a tirare la palla a canestro da una certa distanza.

Hanno fatto lo stesso esperimento con qualsiasi sport, ginnastica, calcio, atleti di ogni tipo. E ovviamente funziona anche con qualsiasi cosa che non sia sport.

I primi 10 giocatori si allenano solo a tirare la palla fisicamente, tentativo dopo tentativo.

I secondi 10 si allenano solo ad immaginare, visualizzando di tirare la palla, riempire il canestro e gioire di soddisfazione, seduti per terra, rilassati, con gli occhi chiusi e solo immaginando di riuscire.

I terzi si sono allenati sia fisicamente che mentalmente.

I risultati, dopo un breve periodo, sono stati sorprendenti. Non solo chi si allena sia fisicamente che mentalmente aveva il maggior numero di canestri fatti, ma al secondo posto, si sono piazzati i 10 atleti che avevano fatto solo l’allenamento mentale… Non mi devi credere, informati da solo e verifica tu stesso.

Tutti gli sportivi di un certo livello, oramai, hanno chi li segue anche a livello mentale, per fargli provare il successo con l’immaginazione insieme all’allenamento fisico. Funziona alla grande. E’ più sei convinto e più arrivi al risultato prima.

CONVINZIONE!

Non ti ricordi da ragazzi (o anche adesso) chi erano i più famosi della scuola, i più fighi, i bravi in tutto, quelli che ti facevano tanta invidia e a volte un po’ di rabbia…???

Esatto!! Erano quelli più convinti delle loro capacità. E non sono diventati convinti e spavaldi dopo aver avuto i loro successi con qualunque cosa facevano bene. E’ il contrario. Hanno capito che è il contrario…

Avevano successo perché erano già convinti prima. E’ così. Convinzione ed immaginazione prima e risultati garantiti dopo.

Dobbiamo cancellare il presupposto che tutte le cose bisogna sudarsele con il serio sacrificio prima di godersele. Che poi quando le hai raggiunte sei talmente stanco e sfibrato da non riuscirci neanche o sei già subito li a pensare che potevi fare meglio o più in fretta.

Il nostro inconscio è una macchina da guerra, potentissima, può realizzare qualunque cosa tu voglia, se è in equilibrio e se ha provato prima (non dopo) la sensazione che ne guadagna.

Renditi conto che se fai qualcosa a livello inconscio il tuo sforzo e zero, nullo. Semplicemente inconscio… Appunto!

Se riesci a far guidare la tua parte più potente verso il risultato che vuoi, avrai il problema di dover festeggiare e godere di qualcosa che è semplicemente successo senza nessuna tua azione conscia. Come se ti venisse regalato dal destino. Invece è la tua parte più profonda e potente che ha pensato a te. FANTASTICO!

Mi ricorderò, per tutta la vita, la prima volta che, grazie alla macchina del tempo, provocai un comportamento che io ritenevo impossibile da attuare consciamente.

Stavo frequentando un corso simile a questo, per risolvere un problema che mi portavo dietro da un po’ di tempo. Stavo sempre peggio, ma sentivo dentro di me che stavolta era la strada giusta. C’erano mille modi di risolvere la mia situazione, dal più drastico e immediato ad uno più lungo nel tempo ma con un impatto più dolce. La persona che ci spiegava queste cose ci disse di non scegliere, ma di lascare che il nostro istinto decidesse per noi. Decisi di fare un atto di fiducia e mi lasciai andare al destino, seguendo le sue indicazioni. Un giorno mentre ero sovrappensiero, feci in automatico e senza pensarci, una cosa che ritenevo impossibile per me, che non avevo MAI fatto in tutta la mia vita e non avrei mai pensato di fare, senza sforzo alcuno. Ero in un Bar, rimasi a bocca aperta e scoppiai a ridere da solo in mezzo alla gente che mi guardava strano. Da quel momento capii la potenza di questi sistemi e fu’ una passeggiata risolvere per sempre il mio problema di allora, cosa che nessun professionista del settore, che costi di parecchi euro l’ora, era mai riuscito a fare.

soddisfattoUn giorno, TU, proverai una gioia e una soddisfazione molto più grande di qualsiasi tua previsione. Un giorno sarai TU a raccontarlo a me. Provare per credere!

In questo corso liberiamo il tuo inconscio dalle manette in cui è imprigionato. Contemporaneamente gli diamo un immagine da seguire a mo’ di bussola. E tutto verrà da solo. Letteralmente.

Tutto molto più facile che fare canestro da lontano…  🙂

Vuoi prima fare pulizia di cattive abitudini mentali, piano piano, ognuno con i suoi tempi e con tutto il mio supporto!

Vuoi liberare il tuo inconscio da tutto quello che oggi gli procura, in maniera sbagliata, false belle emozioni che lui ritiene le uniche buone, come le dipendenze create dalla pubblicità o dal condizionamento sociale.

Vuoi eliminare le emozioni negative a cui sei sottoposto tutti i giorni, così da poter evitare comportamenti auto distruttivi per compensarle. Perdonarti per i tuoi sbagli passati perché fatti in buona fede e comunque serviti per imparare la lezione.

Con calma, lezione dopo lezione… il corso è appena cominciato! Non avere fretta, respira e sorridi!

Ci sono persone che vivono nella rabbia, nella depressione, nella paura, nello stress tutta la giornata e poi si rifugiano nell’unico modo che hanno per compensare, cibo, fumo, alcool, pasticche, gioco d’azzardo, autodistruzione in genere…

Il loro inconscio trova compensazione nell’unica maniera che conosce.

Ma se sapesse che ci sono altri metodi per provare vere emozioni positive… non finte come le dipendenze di ogni sorta, che fanno stare meglio per pochi minuti, per poi ripiombare nello stato che le ha provocate. In più ci aggiungevamo anche il senso di colpa e così si scatenavano vortici, circoli viziosi che giravano senza sosta nella direzione sbagliata, tirandoci sempre più giù!

Invece da oggi cambiamo direzione… giriamo tutto al contrario… ieri si scendeva, oggi si risale.

Ieri non lo sapevi che puoi fermare la giostra e farla girare in senso opposto. Ieri era tutto buio e malinconico silenzio, oggi cominci a vedere la luce e sentire una bellissima musica.

Oggi cominci a gestire le sensazioni negative della giornata più coscientemente, più consapevolmente, più lentamente e magicamente si aprono porte che prima non vedevi e si scoprono strade che prima ignoravi. Piano piano cominci a cambiare atteggiamento. Prima la rabbia, la tristezza, la paura, lo stress duravano ore, adesso meno, a volte ti capita addirittura di prevenirle, basta andare più piano.

Prima se ti capitava un intoppo, andavi in crisi, non riuscivi a gestire un evento inaspettato che adesso invece cominci a fare… Cominci a capire che se stai male o ti agiti non servirà a niente…

Questo è quello che vuoi diventare a breve. Una persona capace di gestire, come un domatore di leoni, tutte le emozioni negative! Una persona che si gode come un bambino ogni attimo di gioia della sua vita! Una persona finalmente libera da ciò che un tempo le dava un piacere minimo in cambio di un prezzo elevatissimo! Una persona che sa che “Tutto si risolve e tutto andrà bene” e se andrà male imparerai a far tesoro di quella esperienza per la prossima volta.

FALLO ORA!

E’ un viaggio, una vacanza in un posto meraviglioso. Non ci sono doti, capacità o talenti che devi avere. Non è una gara di niente. E come decidere di fare una bella escursione per vedere un bel bosco pieno di fiori e piante sconosciute, un bel fondale marino pieno di nuovi pesci coloratissimi, un concerto di musica nuova e celestiale. Devi solo camminare in questa gita organizzata e goderti lo spettacolo!

Non c’è niente che devi saper fare e che ti dà la possibilità di dire “io non riesco…”

Hai iniziato questo viaggio e nessuno ti potrà fermare perché sono tutte cose che abbiamo dentro di noi e abbiamo solo bisogno di conoscerle ed usarle.

Non ti insegnerò cose che non siano già dentro di te. Che non siano già dentro ogni essere umano dall’inizio dei tempi. Il nostro cervello è lo strumento che ieri usavamo male o solo in parte. Era come avere una mazza da baseball che usavamo per pescare del pesce.

Da oggi lo useremo per quello che è stato creato, per il motivo per cui lo abbiamo.

Vivere in questa vita nel modo più meraviglioso possibile. Perché tutto ciò che oggi ci fa del male è stato creato da noi umani. Non è naturale. Non fa parte della natura. E’ fittizio.

Hai mai visto un qualsiasi animale (libero in natura) soffrire di stress? Rabbia continua? Depressione? Scarsa Autostima? Drogato e dipendente di qualcosa contro il suo volere?

Se sì è sicuramente colpa di qualche essere umano che lo ha condizionato!!!

La felicità, la serenità e la libertà che cerchi è già dentro di te, non è una cosa che ti può dare qualcuno con un corso… ma puoi solo imparare ad usare quello che hai già.

Sei qui per trovare un sistema che tolga le catene, che apra gli occhi e faccia smettere quel frastuono assordante che ti rende cieco e sordo. Solo così potrai vedere le tue reali capacità che mamma natura ha dato a TUTTI e che pochi si rendono conto di possedere…

Spero di averti trasmesso la passione e la convinzione che ho nel cercare di farti conoscere il mondo reale e non quello finto che ci hanno messo davanti agli occhi così lentamente da fregarci tutti, quasi!!!

Salvati, ora!

La prossima lezione parleremo di sabotaggio, ossia come risolvere eventuali difficoltà incontrate a questo punto del corso.

Se hai dubbi, qualsiasi cosa da dire o da esprimere che senti dentro di te… liberala!

Rallenta e fai l’esercizio della visualizzazione dell’immagine tua futura. O anche solo qualche pensiero che ti faccia stare bene.

Continua a provare a cambiare situazioni solite. Ricorda che anche se non la vedi c’è sempre una via d’uscita. Non mollare e resta collegato!

Ciao

Disclaimer, leggere con attenzione

Tutti i prodotti acquistabili su questo sito hanno la garanzia 100% soddisfatti o rimborsati.

I risultati e l'efficacia degli info-prodotti e delle metodologie suggerite, non sono in nessun modo garantiti in quanto di tipo assolutamente soggettivo e personale. Testimonianze che dichiarano di risultati specifici sono assolutamente soggettive e non sono garantite; gli esiti possono variare da soggetto a soggetto. Quanto riportato in questa pagina a titolo di recensione del prodotto è puramente personale e in forma di opinione. NON garantisce nessun tipo di risultato e non sostituisce il consulto medico.

Le informazioni contenute in questo sito web sono solamente a scopo informativo e non intendono sostituire il consulto da parte di un medico. Le recensioni si basano su materiale ed informazioni di natura generica prese dal sito ufficiale del produttore e/o fornitore, informazioni reperibili di dominio pubblico e facilmente accessibili. Non è possibile ritenere il sito responsabile riguardo l'accuratezza, completezza o veridicità del materiale pubblicato né per eventuali danni fisici o morali derivanti dall'uso improprio dei contenuti pubblicati. Il sito web non è ne produttore e/o fornitore dei prodotti che recensisce.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.

Per offrirti la migliore esperienza di navigazione usiamo i cookie, anche di terze parti Cookie Policy

Chiudi