DISAGI DA PANDEMIA COVID

L’importanza della salute mentale ai tempi della pandemia.

Tempo di lettura: circa 4 minuti

Un sondaggio del 2021 dell’istituto Piepoli per il Cnop (Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi) ha sottolineato che, soprattutto a causa del periodo di pandemia Covid, è aumentata l’importanza della salute mentale e la sensibilità delle persone che sentono bisogno di fare anche prevenzione in tal senso. Addirittura in questi giorni è stato varato un aiuto economico dal governo attraverso quello che chiamano “Bonus psicologico“.

Da quando è nata la psicoanalisi (poco più di un secolo fa) non è strano pensare che in fondo non esista nessuno del tutto sano di mente. Tutti prima o poi fanno i conti con qualche piccola nevrosi o qualche disagio anche solo portato dall’ignorare come funziona la nostra psiche e il nostro mondo interiore fatto di emozioni, inconscio e di bisogni spirituali che fanno nascere domande esistenziali a cui nessuno è mai riuscito a trovare risposte certe.

Continua a leggere

Esperienza e Coscienza – Racconto Zen

Ishiki era triste, arrabbiato, la sua vita non andava come voleva ed era preda di un malessere continuo. Fu così che per cercare conforto, per cercare un senso a tutta la sofferenza della vita, si recò dal vecchio saggio, Keiken il Maestro Zen che abitava solitario in un piccolo monastero lontano dalla civiltà. Si presentò al suo cospetto e dopo un rispettoso inchino disse:

“Oh mistico, oh saggio Keiken maestro di vita, sono disperato, la mia vita è sofferenza continua e sta andando tutto a rotoli. Mi trovo intrappolato in questo corpo che è sempre pieno di acciacchi, non è mai abbastanza magro, non è abbastanza attraente, forte, agile, non è più giovane ormai da tempo. E poi sono succube della mia mente che mi ripete sempre quello che devo fare, che non devo fare, mi fa sentire inadatto e qualsiasi cosa combino mi ripete che non faccio mai abbastanza, qualsiasi cosa ottengo dice che non è mai abbastanza, qualsiasi cosa divento dice che non sono mai abbastanza. Infine sono vittima delle mie emozioni, provo in continuazione ansia, paura, rabbia, tristezza, sensazioni di inadeguatezza, non ne posso più. Non è giusto! Non ho chiesto io di nascere in questa misera vita, con questo corpo, con questa mente.”

Il Maestro Zen lo ascoltò senza battere ciglio, lo lasciò finire e poi disse:

“Chi è che sta parlando? Chi sei tu infine?”

“Ma come chi sono? Sono Ishiki, non mi vedi qui davanti a te?”

“Io ti vedo benissimo ma tu hai detto di essere lì dentro, intrappolato in quel corpo, di possedere la tua mente, di essere vittima delle tue emozioni e di non aver chiesto di nascere. Quindi chi sei tu che possiedi quel corpo e quella mente? Chi è che non chiese di nascere prima di essere nato?”

Ishiki rimase a bocca aperta, la sua mente andò in tilt sentendo quelle parole. Il tempo si fermò e poi un lampo, il satori, l’illuminazione lo colse e lo colpì come un potente schiaffo. Capì all’improvviso chi era veramente e tutto mutò nella forma, la sua percezione si trasformò, una sensazione di calma mai provata prima prese a crescere in lui. Provò all’istante qui e ora, gioia, serenità, pace come non ebbe mai provato prima.

Il saggio Keiken sorrise, Ishiki salutò con un inchino senza dire niente e si diresse di nuovo verso la sua vita consapevole di ciò che è la verità ultima.

[Marco Odino]

Satori è una parola giapponese che significa risveglio o illuminazione. Un momento di satori è un momento di presenza totale, senza mente e senza pensiero, un lampo di intuizione e risveglio della luce della nostra stessa coscienza.

La parola Zen deriva dalla parola cinese “chán” e dalla parola sanscrita “dhyana”, che significa meditazione. in sanscrito, il significato della radice è “vedere, osservare, guardare”. Praticare lo zen ti aiuta a connetterti con il tuo vero sé e a vitalizzare questo sé nella vita quotidiana.

La sofferenza: un mostro da sconfiggere!

È davvero utile continuare a fuggire dalla sofferenza?

Spesso attraverso i social, mi sono imbattuto in post e pubblicità di professionisti del benessere psichico ed emotivo che promettono, con vari sistemi, di eliminare la sofferenza come fosse una malattia e di combatterla come fosse un nemico da sconfiggere.

Si promettono percorsi e terapie dove la felicità insieme ad una vita più serena, sembra possano arrivare facendo di tutto per non provare disagi, malesseri ed emozioni ritenute negative come tristezza, rabbia, ecc.

Continua a leggere

Non andrà tutto bene, andrà come deve andare!

Non andrà tutto bene, andrà come deve andare, come è sempre stato, nessuna gioia, rivoluzione, evoluzione, progresso o conquista sono state gratuite, tutte sono state pagate con sacrificio, lacrime e sangue e più sono state grandi e gloriose e più sono costate care… 

NON siamo come le formiche o le api, tutte unite senza coscienza. Siamo il genere umano, diviso ma cosciente.

Continua a leggere

Il Guerriero, la sua Paura e la sua Ansia

“A volte mi ritrovo a soffrire di un’ansia che non avevo mai conosciuto. Non mi sono mai sentito così solo come in questo periodo. Ho più di mille contatti, amici e follower sui vari social eppure la sensazione è di essere più solo che mai. Una volta l’uomo cacciava, dormiva al freddo, sopravviveva alle malattie più crudeli e oggi invece ho paura a parlare con la gente, a salire in macchina per fare qualche chilometro fuori città, ho paura che succeda chissà che. Mi sento come se continuassi a cadere ed a rimanere indietro in un luogo dove tutti corrono veloci verso il futuro”

È un errore comune attribuire ad eroi, guerrieri e soldati l’assenza di paura come forma di coraggio. Il coraggio non è assenza di paura. Senza paura nessuno può combattere le proprie battaglie, perché è lei a proteggerci da un’audacia spregiudicata e spericolata.

Continua a leggere

Ho smesso di fumare senza soffrire…


“E se invece
di smettere di fumare
ti liberassi del
bisogno di farlo?”




Finalmente un Sistema per eliminare la voglia di Fumare

Attenzione! Il metodo qui proposto per eliminare la voglia di fumare:
🟢 Non richiede “Forza di Volontà”.
🔵 Nessuna Costrizione.
🟣 Nessun Divieto.


Smettere di fumare è una cosa seria!
Non puoi giocare a tennis con il bastone di una scopa…

Quando un fumatore pensa di voler smettere viene solitamente assalito da emozioni sgradevoli come la paura e lo sconforto. La paura di non farcela, di non essere abbastanza forte per riuscire a stare senza quell’amica sigaretta che tutti i giorni ci tiene compagnia, ci sostiene e ci regala un momento di piacere e pace durante le nostre giornate. Lo sconforto di immaginare l’ennesimo fallimento dall’averci provato facendoci sentire deboli, inadatti e tristemente schiavi.

Da ex fumatore so benissimo che si è convinti di andare incontro ad un periodo grigio e buio e che la vita senza quella “stampella” sarà più triste perché crediamo di dover resistere tantissimo tempo prima che la voglia di fumare svanisca per sempre e forse non crediamo nemmeno che questo accada.

Continua a leggere

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.

Per offrirti la migliore esperienza di navigazione usiamo i cookie, anche di terze parti Cookie Policy

Chiudi