Verità RelativeVerità Relative
  • 0

by Marco

La Legge di Attrazione. Spiegazione semplice

Ecco alcune riflessioni sulla famigerata “Legge d’Attrazione” tanto decantata nel film “The Secret” piuttosto che nell’omonimo Best Seller. Argomento un pochino spinoso che in rete suscita giudizi discordanti. C’è chi ne scrive come se fosse la religione del nuovo millennio e chi la critica come se fosse l’ennesima bufala del santone in cerca di discepoli paganti. C’è chi la smentisce affermando che nessuno ti regala niente perchè le cose bisogna sudarsele, e c’è chi prende un pochino troppo alla lettera l’esempio del Genio che esaudisce tutti i nostri desideri.

Cercherò di parlarne serenamente anche perché, tanto per cambiare, credo che la verità sia nel mezzo. Gli estremi sono quasi sempre generati da poca imparzialità e molto coinvolgimento emotivo. L’esatto contrario della saggezza. 🙂

Definizioni:

Cominciamo con il chiarire quello che non è:

  • Non è una nuova invenzione.
  • Non è una nuova religione.
  • Non è una nuova scoperta scientifica.
  • Non è una trovata pubblicitaria.

Quindi cos’è? La Legge di Attrazione è una sintesi, molto ben scenografata, di un concetto filosofico esistito da sempre e conosciuto da miliardi di persone:

Ed è un nuovo modo di rivelare il concetto che:

Ognuno è l’artefice del proprio destino, di quello che è, di quello che ha e di come si sente.

Il concetto fondamentale può essere riassunto nell’inversione del concetto Causa/Effetto delle nostre vite. Ovvero siamo normalmente portati a pensare che la nostra vita sia, nel suo complesso, l’effetto globale di cause esterne a noi: Le cose succedono fondamentalmente senza il nostro controllo è la nostra vita è l’effetto che ne deriva.

La legge di Attrazione afferma invece che, sia nel bene che nel male, siano i nostri pensieri accompagnati dalle nostre emozioni, ad essere la causa di ciò che oggi è la nostra vita, e quindi:

Le cose succedono perché siamo noi ad attrarle con i nostri continui pensieri associati ad emozioni forti.

Un altro modo per spiegarlo è cambiare la propria mentalità di base, il proprio presupposto quotidiano, da così:

Fig 1:scuolabus1

 

a così:

Fig 2:scuolabus

 

Cominciare, dalle piccole cose, a considerarsi come CAUSA di ciò che ci accade e non più come l’EFFETTO di chissà quale destino.

Regole:

Willy-il-coyoteMa spieghiamo prima le regole base. È semplicemente una legge della natura e come tale non fa distinzioni su chi, e su come la si usa. La legge di gravità è un esempio analogo ed ha poche ma indiscutibili punti fermi:

  • Tutto si attrae reciprocamente.
  • Il corpo con la massa maggiore attrarrà di più di quello con massa minore. Ecco perché siamo tutti appiccicati alla terra!
  • Non puoi evitare di cadere se nulla ti sostiene.
  • Se cade da 30 metri si farà molto male, sia un Ladro che un Santo. 🙂

La Legge d’attrazione, nello stesso imparziale modo, stabilisce che:

  • Se abbiamo continui pensieri (consci o inconsci) su qualcosa, con adeguato coinvolgimento emotivo, prima o poi questa cosa farà parte della nostra vita, senza via di scampo.
  • Questo vale per tutti i pensieri:
    1. Sogni
    2. Speranze
    3. Paure
    4. Angosce
  • La Legge non parla la nostra lingua, non è qualcuno che ascolta i nostri desideri. E’ solo un enorme calamita (in mano nostra) che attrae tutto ciò a cui pensiamo insistentemente, sia ciò che vogliamo e sia ciò che non vogliamo.
    1. Se pensiamo in continuazione, gioiosi ed entusiasti “voglio delle patate”, arriveranno molte patate.
    2. Allo stesso modo, se pensiamo tristi ed esasperati “non voglio più avere carote”, avremo un sacco di carote!

Di qualsiasi cosa siamo continuamente occupati o preoccupati sarà attratta a noi.

Sono abitudini di pensiero che abbiamo acquisito senza saperlo. Se siamo abituati a pensare sempre a ciò che non va’ nella nostra vita, dovremmo cominciare ad allenarci a pensare invece a ciò che vorremmo. Se analizzata con imparzialità, la nostra vita è il risultato di tutti i nostri pensieri, paure e speranze passati, è del potere che noi abbiamo avuto sulle nostre scelte. La moderna definizione di “Legge di Attrazione” ne vuole spiegare un nuovo punto di vista e un nuovo modo di capirlo.

Non soffermiamoci sul fatto che sia anche una chiarissima operazione commerciale… e allora? Il fatto che qualcuno ci abbia abilmente sviluppato del marketing intorno, non vuole dire che il contenuto sia da escludere a priori. Non facciamo l’errore di cadere in un così riduttivo punto di vista.

gatti-spaventatiCapisco che può spaventare il concetto di avere molto più potere sulle nostre vite di quello che ci hanno sempre insegnato. Abbiamo sempre vissuto credendo di essere in balia degli eventi, che credere di poterli controllare può risultare assurdo, oltre che scomodo…

Prove Tangibili

Cerchiamo in giro esempi che ci aiutano a capire se potrebbe essere vero.

Nella Storia:

Di qualsiasi epoca voi andiate a leggerne la storia, troverete sicuramente un filosofo, uno scienziato o un religioso che cerca di far capire questa semplice regola della natura. L’unica differenza che troverete saranno i modi e i linguaggi, ma il succo non cambierà. Potete cercare nelle più antiche scritture orientali, nella Filosofia dai Greci in avanti, studiare Teologia, oppure saltare direttamente ai giorni nostri ascoltando scienziati di Fisica Quantistica. Se fate attenzione la troverete nella morale di miliardi di poesie, canzoni, film e novelle. Oppure nei più semplici proverbi tipo “Aiutati che il ciel t’aiuta!”, “La fortuna aiuta gli audaci”, “Chi fa da se fa per tre”, ecc..

Nei grandi personaggi:

Moltissimi personaggi storici hanno vissuto consapevoli di questo presupposto, cercando di condividerlo con altri:

  • Il Buddha
  • Gesù
  • Mahatma Gandhi
  • Winston Churchill
  • Madre Teresa di Calcutta
  • Osho
  • Martin Luther King
  • Einstein Albert
  • Ecc.

Poi c’è chi la sempre usata, d’istinto, nella propria vita anche senza conoscerla:

  • Alessandro Magno
  • Leonardo Da Vinci
  • Beethoven Ludwig Van
  • Nelson Mandela
  • San Francesco D’Assisi
  • Galileo Galilei
  • Dante Alighieri
  • Michelangelo Buonarroti
  • Ecc.

Potete attribuirla a qualsiasi campione sportivo, o personaggio di successo, in qualsiasi campo:

  • Valentino Rossi
  • Lionel Messi
  • Valentina Vezzali
  • Enzo Ferrari
  • Sandro Pertini
  • Maria Montessori
  • Henry Ford
  • Rita Levi Montalcini
  • Ecc.

Nella vita di tutti questi personaggi c’è la Legge di Attrazione sotto forma di una continua, serena e imperterrita ricerca di ciò che più li appassiona, senza resa o sconforto davanti agli ostacoli trovati durante il cammino. Non dimenticate mai che i migliori in qualsiasi campo sono quelli che hanno avuto un gran numero di sconfitte ed insuccessi nel campo stesso.

Esulta

Studiate la storia di un personaggio che vi piace e cercatevi delle analogie con la Legge d’attrazione.

Nella vita di tutti i giorni:

E poi ci sono moltissimi comuni mortali, chiamati fortunati, che non diventano famosi pur usando ogni giorno questa legge. Oppure quelle persone sempre positive, serene e soprattutto equilibrate, che anche quando “casca il mondo” loro non sembrano preoccuparsene.

Nella Scienza:

Potremmo altrimenti cercare nella scienza e dare più attenzione a tutte le guarigioni miracolose che ci sono nel mondo, certificate dai medici stessi che ne testimoniano increduli ogni giorno. Ci sono moltissime notizie su persone guarite da cancro, HIV, paralisi da rottura della colonna vertebrale, coma irreversibili e altre guarigioni spontanee. Le interviste a medici che hanno assistito a casi del genere sono moltissime e parliamo di specialisti e primari che hanno sempre ripudiato ogni tipo di miracolo religioso, rito magico ed ogni altro metodo non convenzionale per curarsi. Se guardate qualche video si nota l’espressione benevolmente sconvolta, di chi racconta, anche a distanza di anni.

Nella Ricerca:

Se questi esempi sono troppo lontani ed estremi, prendiamo allora gli studi dell’effetto placebo, ossia l’effetto che ha la mente sul corpo. Se una persona crede di prendere una medicina per la sua malattia, starà meglio anche se la medicina è solo una caramella di zucchero o un’estrema fede in qualche cosa. Addirittura si studiano casi dove il paziente sa benissimo che sta usando un placebo ma funziona lo stesso…

La mente può cambiare lo stato del corpo e il corpo può guarire da qualsiasi malattia.

Nella nostra Vita:

Un altro modo di verificare la Legge è su noi stessi. Guardiamo la nostra situazione attuale e chiediamoci se potrebbe, per caso, essere il risultato di tutto quello che in passato è stato scelto o pensato con insistenza. Poniamoci semplici domande:

  • Sto raccogliendo carote ma ho sempre seminato melanzane?
  • Conosco persone di successo nella vita che devono tutto alla sola fortuna?
  • Ho curato nel modo giusto il mio orto e ora il raccolto è misero?
  • Se ci siamo sempre posti in maniera positiva alla vita, ne abbiamo influenzato il risultato odierno?
  • Le decisioni passate prese con entusiasmo e d’istinto si sono rivelate errate?
  • Ciò che ho di buono oggi me lo sono guadagnato o mi è capitato per caso?

Coincidenze:

«Incontrai per caso una persona, in un posto molto improbabile,  dopo aver pensato molto a lei…»

Sempre nella nostra vita possiamo analizzare le coincidenze accaduteci e che ci hanno impressionato di più. Rivivere i momenti precedenti a quel fatto, scoprendo se era una nostra piccola fissazione, ossessione o un pensiero continuo.

Obiezioni

Quando parlo di queste cose con amici c’è sempre qualcuno che generalizza con esempi estremi:

  • «Vallo a dire a Tizio che ha perso, in un colpo solo, moglie e 2 figli in un incidente o in un terremoto»
  • «Guarda Caio che si è ritrovato all’improvviso ricco sfondato per aver vinto la lotteria»

Vogliono credere che contro il destino noi non possiamo nulla. Sono esempi che servono a trovare una scusa per non voler approfondire un discorso che un pochino ci spaventa… Comunque a loro rispondo che esistono “anche” statistiche di molti casi del genere, che a distanza di una decina d’anni hanno avuto risultati opposti. Gente che ha vissuto le più paurose e ingiuste sventure della vita, ritrovate felici in situazioni invidiabili e vincitori di grosse somme di denaro che maledicono quel giorno perché ritengono che sia stata la causa della loro attuale depressione.

Meglio non generalizzare su qualche caso isolato ma guardiamo il tutto con una mentalità più aperta, cercando di scovare il nobile messaggio che è compreso in questo tipo di discorsi senza timore di trovare qualcosa di nuovo o di essere truffati.

La scelta

Si può, ovviamente, vivere benissimo senza dare alcun peso a tutto ciò e pensando: «Boh, sarà vero? Chi lo sa? Sarà un caso, una coincidenza, un anomalia. Non me ne importa nulla!»

Abbiamo comunque sempre la libertà di scegliere se vivere tranquilli e beati (fig 1), pensando che è il destino (o qualcos’altro) che comanda, che non si ha molta scelta e lasciandosi comodamente trascinare dalla fiume della vita.

Oppure la stessa libertà di vivere convinti che si può deviare il nostro destino (fig 2), credendoci e provando a nuotare in qualche direzione.

Il primo è più confortevole perché ci toglie la responsabilità di prendere la vita per le corna, il secondo è più eccitante perché si accetta la sfida di provare serenamente a condurre il gioco.

Niente è giusto o sbagliato, entrambi i modi di vivere fanno parte di scelte coscienti, condizionate da un passato del tutto personale e quindi sacrosante, come lo sono tutte le opinioni a riguardo. Sarebbe un presuntuoso errore criticare qualcuno pensando che al suo posto faremmo diversamente.

A presto
Marco

🙁 🙂 😀 Ti è piaciuto l'articolo?
Facci sapere cosa ne pensi Votandolo!

Ti lascio inserendoti un link che potrebbe esserti utile per saperne di più su come aumentare la propria consapevolezza e su come mantenere uno stato emotivo positivo. Eccolo:


Link sponsorizzato:
affiliato


Testi Consigliati:

DVD


Disclaimer, leggere con attenzione:

Tutti i prodotti acquistabili su questo sito hanno la garanzia 100% soddisfatti o rimborsati.

I risultati e l'efficacia degli info-prodotti e delle metodologie suggerite, non sono in nessun modo garantiti in quanto di tipo assolutamente soggettivo e personale. Testimonianze che dichiarano di risultati specifici sono assolutamente soggettive e non sono garantite; gli esiti possono variare da soggetto a soggetto. Quanto riportato in questa pagina a titolo di recensione del prodotto è puramente personale e in forma di opinione. NON garantisce nessun tipo di risultato e non sostituisce il consulto medico.

Le informazioni contenute in questo sito web sono solamente a scopo informativo e non intendono sostituire il consulto da parte di un medico. Le recensioni si basano su materiale ed informazioni di natura generica prese dal sito ufficiale del produttore e/o fornitore, informazioni reperibili di dominio pubblico e facilmente accessibili. Non è possibile ritenere il sito responsabile riguardo l'accuratezza, completezza o veridicità del materiale pubblicato né per eventuali danni fisici o morali derivanti dall'uso improprio dei contenuti pubblicati. Il sito web non è ne produttore e/o fornitore dei prodotti che recensisce.

Marco
About Marco
Sono Marco Odino, classe '72, autore di VeritaRelative.it. e del corso Eureka!® al suo interno. Affascinato e incuriosito dallo scoprire come funzionano gli esseri umani, (questo miscuglio di corpo, mente e anima), sono diventato un appassionato Ricercatore di tutto ciò che riguarda il Benessere Emotivo. Dalle antiche filosofie Orientali a quelle più moderne Occidentali. ;-)

No Comments

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.

Per offrirti la migliore esperienza di navigazione usiamo i cookie, anche di terze parti Cookie Policy

Chiudi

La Legge di Attrazione. Spiegazione semplice